• Il maltempo annulla il blocco del traffico in Regione

    La pioggia porta via l’inquinamento, pulisce le strade e permette alle auto di circolare

    smog a Bologna

    Ad inizio settimana l’annuncio del piano anti-smog, oggi il suo ritiro deciso durante l’incontro tra Regione, Province e Comuni, enti firmatari dell’accordo per la qualità dell’aria. A determinare il dietro-front la pioggia e il vento previsti, che abbasserebbero i livelli delle polveri sottili. L’acqua che pulisce l’aria spazzerà via anche il blocco alle auto previsto per il 19-20 e 29 dicembre e già programmato per alcune date di gennaio.

    Una scelta segnata dalle proteste di molti Comuni della Romagna e dei commercianti, che non smettono mai di riproporre l’equazione “auto : soldi per tutti = aria pulita : povertà”. Un ragionamento discutibile che ormai si cerca di far valere per ogni questione che riguarda la mobilità: pedonalità, mezzi pubblici tutto deve fare i conti con l’anima del commercio. Proprio oggi il nostro Alessandro in un editoriale ha criticato questa diatriba.

    Qui sotto vi proponiamo un blob di dichiarazioni di politici e amministratori.

    Sabrina Freda, Assessore all’Ambiente Regionale: “Avevamo deciso insieme -dice al Carlino- le posizioni dei sindaci sono comprensibili se siamo di fronte a un miglioramento della situazione: la priorità resta la salute”. Freda ci tiene comunque a precisare che “il ruolo di autorità sanitaria locale spetta ai sindaci: la Regione ha solo un ruolo di coordinamento”. Insomma, l’assessore prova a spegnere le polemiche in vista della riunione di domani.

    Filippo Bortolini, Presidente Verdi Bologna, scrive su twitter: “Revocati i blocchi per #smog,scelta irresponsabile.Vincono commercianti, con ricatti e insulti. Vincono gli affari perdono i cittadini”.

    Emmanuele Burgin, Assessore Provinciale Ambiente ha dichiarato oggi a radiocitta’fujiko: “prima ero scettico, ora sono allibito. La Regione dovrà prendersi la responsabilità di quanto accaduto”.

    Nadia Monti, Assessore al Commercio Bologna “Il blocco non serve a nulla”, dichiara a Radio Tau, “il problema inquinamento dipende non tanto dal traffico veicolare, ma sopratutto dalla moltitudine di caldaie per il riscaldamento che ancora oggi, e riconosco che sia assurdo, sono alimentate a gasolio”.

    OkNotizie

Articoli Relativi

  • Puliamo l’Idice

    Domenica 2 Marzo 2014  ritrovo al Circolo Cà de Mandorli in via Idice a San Lazzaro di Savena, per una mattinata di pulizia di parte dell’alveo del Torrente Idice a cura dell’Associazione Amici della Terra

  • Il progetto Upupa

    Mercoledì 22 gennaio si terrà a Piacenza presso il Palazzo Rota Pisaroni (Fondazione di Piacenza e Vigevano, via S. Eufemia 13) il convegno finale del progetto “Upupa”. Tramite una strumentazione dedicata sono state effettuate una

  • European mobility Week

    Dal 16 al 22 settembre 2013 appuntamento con la quinta edizione della “Settimana Europea della mobilità”. L’iniziativa promossa dalla Commissione Europea vuole incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli

Discussione Un commento

  1. 20 dicembre 2011 alle 17:42

    Il Corriere Bologna parla di spaccatura all’interno della Giunta Merola. Da una parte l’Assessore al Commercio Nadia Monti second cui il blocco del traffico è “inutile”. Dall’altra invece Andrea Colombo, titolare della delega alla Mobilità secondo cui “è necessario cambiare radicalmente gli stili di vita e le abitudini di mobilitá, non un giorno alla settimana col blocco ma in maniera stabile”.

    Proprio per questo, ricorda il Corriere, la Giunta sta pensando al piano Pedonalità, tanto inviso ai commerciati. “I blocchi del traffico e i piani della pedonalitá sono cose molto diverse- assicura però Colombo- la proposta che abbiamo avanzato alla cittá è una proposta unitaria di tutta la giunta e di tutti gli assessori. Quando facevamo le riunioni c’erano tre quarti della giunta presente per elaborarlo. Per la prima volta non è un piano di traffico ma di riqualificazione del centro storico».

    Fonte http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2011/19-dicembre-2011/traffico-giunta-si-spacca-nuovo-colombo-servono-blocchi-stabili–1902589338549.shtml

Lascia un commento