• Bologna a due ruote vince anche in Europa

    E si aggiudica il primo posto nell’European Mobility Week Award, premio organizzato dalla Commissione per la città con il sistema di trasporti più pulito

    Bologna, oltre ai numerosi riconoscimenti per il suo piano di mobilità sostenibile, si aggiudica anche un prestigioso premio europeo: all’ombra delle due Torri una nuova targa, quella dell’European Mobility Week Award, ricorderà un 2011 indimenticabile.

    La città, spiega una nota ufficiale della Commissione Europea, è stata giudicata da un panel indipendente di esperti nella mobilità che ne hanno decretato il primo posto nella promozione di alternative pulite all’automobile, realizzate anche tramite il coinvolgimento dei cittadini, durante la settimana della Mobilità Sostenibile 2011.

    Sul podio anche la città di Larnaka a Cipro e la capitale croata Zagreb. Il premio è stato consegnato ieri alla città vincitrice dal Commissario all’Ambiente Janez Potočnik e dal vice presidente Siim Kallas, Commissario Europeo per i Trasporti, durante una cerimonia a Bruxelles.

    A ricevere il premio l’Assessore alla Mobilità Andrea Colombo, che ha commentato: “E’ davvero una grande soddisfazione, in questo campo Bologna torna finalmente ad essere una città di respiro europeo, in cui pedoni, ciclisti e trasporto pubblico sono la vera priorità. Avevamo detto che i T-days sarebbero stati il nostro biglietto da visita in Europa: questo premio conferma che sulla mobilità sostenibile siamo sulla strada giusta e rafforza le scelte di fondo contenute nel piano della pedonalità proposto dalla Giunta e in corso di discussione. Lanciamo la proposta di costruire al più presto una rete delle città metropolitane per la mobilità sostenibile, a partire da Bologna, Milano, Torino e Napoli – le più attive in questi primi mesi di mandato fra pedonalità, Area C e nuove Ztl”.

    Durante la cerimonia, il vice presidente Kallas ha affermato: “Nel rispondere alla sfida di rendere le nostre città più pulite e sicure, il Transport White Paper 2011 mette in luce la necessità di un nuovo approccio alla mobilità urbana. Le città vincitrici hanno molto da offrire sotto questo rispetto: condividendo le proprie esperienze possono avere un impatto positivo sulla qualità della vita di tutti”.

    Anche il Commissario Potočnik ha espresso la propria soddisfazione: “Non c’è mai stato momento migliore di questo, in cui i cittadini soffrono sempre di più per l’inquinamento, per passare dalla mobilità privata ad altre forme di trasporto pubblico. Bologna, Larnaka e Zagreb hanno trovato nuovi modi creativi per rendere le proprie infrastrutture più sostenibili, in modo permanente. La speranza è che questo ispiri altre città a fare lo stesso”.

    Il tema della Settimana della Mobilità Sostenibile 2011 è stato “Mobilità Alternativa”, pensato per sostenere la transizione verso un sistema dei trasporti più efficiente. Lo scopo, promuovere nuovi modelli creativi, quando possibile a trazione umana, per spostarsi in città. Infatti, sostenibilità significa non solo pensare alle emissioni tossiche in atmosfera, ma anche all’inquinamento acustico, alla bellezza e alla vivibilità degli spazi, alla sicurezza dei pedoni.

    Ancora una volta, la “regina delle biciclette” è stata imbattibile. Secondo i giudici della Commissione Europea, la carta vincente è stato il week end dei T-Days, due giorni senza automobili invece delle consuete ventiquattro ore. Lo spazio destinato in questa occasione alle iniziative ludiche e creative di associazioni e privati ha impressionato positivamente i giudici. Infatti, uno dei criteri di valutazione è stato il coinvolgimento di tutte le fasce della cittadinanza: dai bambini agli ufficiali di polizia, che hanno dato suggerimenti e spiegazioni ai ciclisti su come pedalare sicuri in centro.

    Ma la vittoria è stata ottenuta anche, e forse soprattutto, grazie alle misure permanenti prese dal Comune: costruzione di punti di carica per le auto elettriche e ampliamento della rete di piste ciclabili a 130 km di lunghezza.

     

    OkNotizie

Articoli Relativi

  • Bici senza frontiere

    Sabato 8 febbraio appuntamento in piazza Maggiore a Bologna per “Bici senza frontiere”, il primo gioco per ciclisti urbani. Per informazioni

  • La bicicletta verde

    Una bicicletta verde diventa il simbolo della libertà e della rivolta femminile, in un film girato dalla prima regista donna proveniente dall'Arabia Saudita

  • Asta di biciclette usate

    Sabato 7 dicembre alle ore 11 in via Rizzoli a Bologna appuntamento con la 56 edizione  dell’asta di biciclette usate. Le regole sono quelle di sempre: l’asta non è al miglio offerente, solo chi manifesta con

Lascia un commento