• Di nuovo in centro, come cambia la città

    Andrea Colombo e Patrizia Gabellini hanno illustrato alla cittadinanza le principali novità che attendono Bologna nei prossimi mesi

    Ieri sera in Sala Borsa gli assessori Colombo e Gabellini hanno presentato il resoconto dei quattro incontri con i Quartieri interessati dal piano per la riqualificazione e pedonalizzazione del centro. Assente invece il sindaco Virginio Merola, la cui presenza era stata annunciata.

    Nell’incontro gli assessori hanno dato una risposta alle domande più frequenti registrate durante le sessioni di quartiere e presentato le novità che ci aspettano nei prossimi mesi. Novità che riguardano principalmente i temi della pedonalizzazione, della riorganizzazione della Ztl e della riqualificazione del centro.

    Per quanto riguarda la T, oltre alla già annunciata estensione dei T-days a tutti i fine settimana a partire da maggio, Colombo ha parlato di una nuova navetta T che andrà a sostituire gli autobus che attualmente circolano tra via Ugo Bassi, via Rizzoli e via Indipendenza.

    Inoltre, un ruolo strategico sarà quello di piazza Roosevelt, che ospiterà il posteggio dei taxi (attualmente in piazza Re Enzo) e fungerà da parcheggio operativo per il carico e scarico di merci dei commercianti del centro, per cui saranno previsti degli orari specifici. Cambierà anche il percorso del City red bus, il bus turistico aperto, che non passerà più per la T, ma seguirà un nuovo percorso.

    Novità anche per quanto riguarda i ciclisti. Saranno potenziate le piste ciclabili, sul modello della ciclabilità diffusa, la convivenza, cioè, di trasporto pubblico, bici e pedoni.

    Oltre alla tangenziale della bicicletta, per la cui realizzazione ci vorrà ancora del tempo, nel breve periodo saranno potenziati alcuni servizi complementari: maggiore diffusione di rastrelliere per rendere la sosta più agevole e più decorosa, un maggiore coivolgimento dei ciclomeccanici amici, che mettono a disposizione dei ciclisti le pompe liberamente, una più intensa collaborazione con le associazioni che si occupano della rimozione delle bici abbandonate e delle aste delle biciclette.

    Inoltre, sarà introdotto un nuovo sistema di bikesharing con un più ampio parco bici e con la possibilità di lasciare la bicicletta in qualunque rastrelliera, senza essere vincolati a quella di partenza come nel sistema attuale. Il servizio sarà gratis per i primi 30 minuti, più che sufficienti a raggiungere qualunque punto della città.

    L’altro punto di grande interesse per la cittadinanza è quello della chiusura del centro al traffico. L’obiettivo dell’amministrazione è principalmente quello di ridurre il parcheggio su strada, fastidioso e antiestetico, e rendere più funzionali i parcheggi coperti, attualmente usati solo al 10-15% delle loro possibilità.

    La novità più consistente è che il centro sarà diviso in tre settori, a cui è legata la possibilità di accesso. È prevista, inoltre, l’introduzione della Ztl anche nella zona Palasport, da via Riva di Reno ai viali.

    Quest’ultima novità è stata oggetto di contestazione anche all’inizio dell’incontro, interrotto da alcuni manifestanti del comitato No Ztl Palasport, cui l’assessore Colombo ha risposto che quella zona di Bologna non ha nulla di diverso, dal punto di vista urbanistico, rispetto alle altre zone pedonalizzate.

    E’ presente un parcheggio, il Rivareno, che ha 500 posti auto ed è attualmente usato al 15%, quindi è praticamente vuoto e rappresenta anche uno spreco di denaro pubblico, e infine in quella zona non mancano le infrastrutture necessarie per consentire le attività commerciali, quindi non si vede il motivo per cui la zona Palasport debba essere considerata diversa dal resto del centro di Bologna.

    L’assessore Patrizia Gabellini ha infine annunciato alcuni micro interventi di riqualificazione del centro, tra cui l’introduzione di un sistema integrato di servizi igienici che dovrebbe anche recuperare quelli del sottopassaggio all’incrocio via Ugo Bassi-via Marconi, e l’avvio della raccolta domiciliare di carta e cartone in tutto il centro.

    OkNotizie

Articoli Relativi

Discussione 2 commenti

  1. 4 aprile 2012 alle 14:54

    Andiamo verso il futuro!… ma andiamoci in tapis roulant!

  2. 1 maggio 2012 alle 23:35

    Filamente l’estensione della ZTL alla zona Palasport!
    Un residente stanca del vero degrado: quello del traffico

Lascia un commento