• Happylamp, come si ricicla una lampadina divertendosi

    Al via l’iniziativa di Ecolamp, consorzio per lo smaltimento delle lampadine a basso consumo, che coinvolge parchi divertimenti e musei in tutta Italia

    Se in questo fine settimana avete in programma una gita a Mirabilandia, tra le varie attrazioni troverete anche Lucius. Lucius è il protagonista di happylamp, un’iniziativa promossa dal consorzio Ecolamp con lo scopo di sensibilizzare al corretto smaltimento delle lampade a basso consumo.

    L’iniziativa prende il via in contemporanea con l’apertura al pubblico di quattro tra i maggiori parchi divertimenti italiani, e coinvolge anche quattro musei, dislocati su tutto il territorio nazionale. Happylamp sarà presente nella nostra regione a Mirabilandia (Ravenna) e al parco Oltremare di Riccione. Gli altri due parchi sono Gardaland e Minitalia Leolandia. I musei, invece, A come Ambiente (Torino), Immaginario Scientifico (Trieste), Explora-il Museo dei bambini (Roma) e la Città della Scienza (Napoli).

    L’idea è quella di educare divertendo, e perciò sono previsti giochi e animazioni. Nel comunicato stampa che annuncia l’iniziativa il direttore di Ecolamp Fabrizio D’Amico spiega che «rendere il messaggio divertente contribuisce a favorire l’apprendimento e il ricordo nel tempo. Abbiamo ormai una consolidata esperienza nella promozione e realizzazione di progetti che contengano elementi di svago, attrazione e coinvolgimento diretto attraverso i quali siamo convinti risulti più facile comprendere l’importanza di un semplice gesto, quale la raccolta differenziata delle lampade a basso consumo giunte a fine vita, per la salvaguardia dell’ambiente e dell’ecosistema in cui viviamo».

    Questa non è la prima iniziativa del consorzio Ecolamp. Tre anni fa con il progetto Lamp&Rilamp erano riusciti a coinvolgere 50 mila famiglie e scuole in 30 città italiane, e da tre anni sono presenti al Carnevale di Venezia, con il medesimo obiettivo di contribuire al divertimento e allo stesso tempo far passare un messaggio importante. Con happylamp il consorzio alza il tiro e punta a coinvogere 5 milioni di persone che si prevede andranno a visitare le mete di attrazione e intrattenimento.

    Dove trovare happylamp:

    Sarà sulle cascate del Niagara a Mirabilandia, mentre a Oltremare sosterrà uno spettacolo artistico all’interno dell’Area dei Rapaci. A Gardaland la si può trovare tra i Corsari, mentre a Minitalia Leolandia i visitatori potranno avventurarsi in un percorso di apprendimento ludico.

    A Torino happylamp sarà nella Scatola Magica del museo A come Ambiente, mentre a Explora – Musei dei Bambini a Roma ci sarà Dove la butto?: verrà spiegato come è fatta una lampadina a basso consumo e come va smaltita. Alla Città della Scienza di Napoli l’isola educativa Un’idea ecologica permetterà di vivere un’esperienza poli-sensoriale di scoperta del recupero e corretto smaltimento delle lampade fluorescenti, e infine a Trieste e Mainisio (Pordenone), rispettivamente presso l’Immaginario Scientifico e il museo della Centrale e Science Centre ci saranno due postazioni di raccolta differenziata.

    OkNotizie

Articoli Relativi

  • operRAEE

    Lunedì 8 aprile 2013 alle ore 11 nella Sala Polivalente della Regione Emilia-Romagna (Viale Aldo Moro, 50 – Bologna) si terrà l’inaugurazione della mostra dei lavori dei laboratori RAEE in Carcere, sostenuta da consorzio Ecolight

  • La tracciabilità degli apparecchi elettrici per fermare il traffico illecito

    Un progetto che affronta il problema dello smaltimento dei RAEE: per l'ecologia e contro il riciclaggio illegale

  • Traffico illegale di rifiuti elettronici

    La nostra vita elettronica e digitale offre soddisfazioni a non finire quando e' il momento dell'utilizzo, o dell'acquisto. I problemi sorgono pero' nella prima e nel dopo, nella fase di produzione (vedi l'inchiesta sulle condizioni dei lavoratori Apple in Cina), e in quella di smaltimento. Da Ravenna abbiamo una prova di non esser ancora attrezzati nella gestione dei rifiuti elettronici

Lascia un commento